Ossigeno Ozono Terapia

Ozonoterapia Ancona

Attività dell’Ozono nel campo medico

ossigeno ozono terapia estetica

Azione fungicida­battericida 

 Inattivazione dei virus 

Analgesico, antiflogistico ed
antinfiammatorio 

 Riattivante circolatorio 

Favorisce la cessione di O2
dall’emoglobina 

 Azione sclerosante 

 Azione immunostimolante e
immunomodulante 

Assenza di reazioni allergiche e di
interazioni con farmaci 

Miglioramento psicofisico e azioni anti stress 

Osigeno Ozono terapia  prp

ossigeno ozono terapia cura cellulite

Ossigeno Ozono Terapia

 

Cos’è l’ossigeno ozono terapia?

Ossigeno Ozono Terapia è un metodo di cura alternativo basato sulla somministrazione di una miscela gassosa, originata mescolando l’ozono con l’ossigeno.
Ossigeno ozono terapia costituisce, ad esempio, un’alternativa alla chirurgia in caso di ernia del disco: infiltrando nel disco la miscela, si induce un processo che porta alla disidratazione dell’ernia e quindi alla sua sparizione. Inoltre la miscela viene utilizzata nei casi di artrite e nei traumi sportivi per ridurre l’infiammazione, per combattere la cellulite, per la cura di alcune malattie della pelle, per combattere il virus dell’epatite e le infezioni del cavo orale.

Piccole grandi cure. 

Ci sono due tipi di somministrazione: la “grande autoemoterapia”, che consiste nel prelevare circa 250 ml di sangue, mescolarlo a una quantità pari di miscela gassosa, e reiniettare il tutto in vena dopo qualche minuto, e la “piccola autoemoterapia”, dove invece si prelevano 10 ml di sangue, si uniscono a 10 ml di ossigeno ozono terapia e si reiniettano nel muscolo. A questi metodi si aggiunge l’applicazione locale per mezzo di campane di vetro: si usano per esempio nel caso di ulcere agli arti inferiori. Il paziente infila la gamba nel cilindro, nel quale si immette la miscela.

L’International Journal of Artificial Organs / vol. 27 / no . 3 , 2004 / pp 168-175

recensione Editoriale

OZONO TERAPIA

Ozono in natura

Ozono , un gas scoperto nella metà del XIX secolo , è una molecola composta da tre atomi di ossigeno in una struttura dinamicamente instabile a causa della presenza di stati mesomeric ( 1 ) . Il gas è incolore , acre odore ed esplosivo in forma liquida o solida . Ha una emivita di 40 min a 20 ° C e circa 140 min a 0 ° C ( 2 ) . In natura è abbondante solo nella stratosfera (20.000 – 30.000 m ) , dove la sua concentrazione può raggiungere i 16-20 mg/m3 . In questo strato , è prodotto dall’azione della radiazione solare ultravioletta e , a sua volta , protegge la terra dalla radiazione solare ultravioletta . Ozono avviene a meno di 20 g/m3 a superficie theEarth , concentrazioni che sono perfectlycompatible con la vita ( 2 ) . Negli ultimi decenni , l’inquinamento fotochimico dell’atmosfera inferiore, causata dalla degradazione dei gas di combustione e volatili prodotti petroliferi di petrolio, carbone e una grande varietà di altri composti , che vanno da miscele gassose preparate nei laboratori chimici agli incendi boschivi , ha portato a molto più alto livelli di ozono , soprattutto nelle città . Nella stratosfera , clorofluorocarburi in liquidi refrigeranti e bombolette spray hanno distrutto parte dello strato protettivo , causando un “buco” al polo sud. Questi eventi , ampiamente riportato dai mass media , hanno creato notevole apprensione tra il pubblico ei medici , che vedono l’ozono come una sostanza tossica pericolosa e hanno difficoltà ad accettare la prova che può avere effetti terapeutici ( 2 ) .

 

L’OzonoterapiaCos’è? A cosa Serve?

Ultimamente, in ambito medico, si sente molto parlare di Ossigeno Ozono Terapia! Molti ne parlano ma effettivamente solo in pochi sanno cosa significhi questo termine e ancora meno sanno quali sono gli usi terapici di questa tecnica. In questo articolo cercheremo di dare delle risposte che rendano chiaro a tutti cosa significa e a che serve l’ Ozonoterapia!

Ozonoterapia: Le origini


L’ Ozonoterapia (dall’Inglese: Ozone therapy) ha avuto un gran successo solo negli ultimi tempi ma non è affatto una terapia nuova. La sua storia comincia in Germania. Il precursore dell’uso dell’Ozono per scopi medici fu Weiner Von Siemens che nel 1857 costruì il primo tubo a induzione per la distruzione di microorganismi. Nella seconda decade del XX secolo un altro tedesco, il chimico Justus Barone Von Liebig, fu il primo a studiare le applicazioni dell’Ozono per uso umano, approfittando della tecnologia sviluppata da Siemens. Con questo possiamo dire che l’ Ozonoterapia viene usata in ambito medico da più di 40 anni.

A cosa serve l’ Ozonoterapia? Cosa può curare?


L’ Ozonoterapia ha una vasta gamma di patologie le quali possono essere trattate tramite l’uso dell’ Ozono (e dell’Ossigeno)! La principale è sicuramente l’Ernia del Disco.

L’ Ozono-terapia in questo caso si mette in pratica facendo delle iniezioni di una miscela di Ossigeno e Ozono nella fascia muscolare adiacente la vertebra “erniata”.
Ma vediamo in sintesi in quali ambiti è possibile usare l’ Ozonoterapia:

Ozonoterapia: Usata per il trattamento dell’ Ernia del Disco 

  • Nel trattamento del dolore (come abbiamo visto sopra nell’esempio dell’ Ernia Discale)
  • Nelle ulcere
  • Nei processi di cicatrizzazione
  • Nelle scottature
  • Nelle patologie di origine virale: Epatite o Herpes
  • Come attivatore del sistema immunitario
  • Nelle infiammazioni articolari
  • Come coadiuvante nei trattamenti oncologici
  • Contro la cellulite
  • Nel trattamento dello stress
  • Nelle Osteoporosi
  • In Ginecologia: Vulvovaginite e vaginite di origine micotica o batterica (per esempio la Vulvovaginite da Candida)

http://www.focus.it/scienza/salute/Che_cose_lossigeno-ozono_terapia_C39.aspx

http://www.megliosapere.info/2009/08/ozonoterapia/

Copyrights. © 2014 Ricci Vincenzo P. IVA: 02575240425 Privacy dott.Ricci Vincenzo
Copyrights. © 2014 D.O. Ricci Matteo P. IVA: 02228180424 Privacy

Back to Top